Lucas Biglia-Milan, avventura al capolinea: addio a fine stagione

Biglia, addio al Milan a fine stagione

Settimo infortunio in due anni e mezzo, il 34% delle gare ufficiali del Milan saltate per problemi fisici: l’esperienza in rossonero di Lucas Biglia è stata tutt’altro che positiva.

Tra Lucas Biglia e il Milan la scintilla non è mai scattata. È costato tanto (troppo), ha reso pochissimo. Un investimento complessivo da 40 milioni di euro complessivi, tra cartellino (25 milioni cash) e stipendio lordo annuale (5 milioni per tre stagioni). Insomma, un disastro. L’ennesimo infortunio subito dal centrocampista argentino, stavolta costretto a fermarsi per una lesione al bicipite femorale della coscia sinistra (ne avrà almeno per un mese), certifica il fallimento di un’operazione voluta fortemente dal duo Mirabelli-Fassone nell’estate del 2017.

Lucas Biglia

Per Lucas Biglia si tratta del settimo infortunio negli ultimi due anni e mezzo. Nella sua esperienza in rossonero, l’ex playmaker della Lazio ha saltato ben ventisette partite per problemi fisici (il 34% delle gare ufficiali del Milan). Numeri non certo da celebrare. La sua avventura a Milanello è ormai giunta al capolinea: è impossibile, infatti, che il giocatore possa restare in rossonero. Biglia ha il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno, accordo che i vertici di via Aldo Rossi non hanno intenzione di prolungare. Tra qualche mese, dunque, le strade di Lucas e del Milan si separeranno definitivamente.

Aggiornato il: 06-01-2020