Liverpool-Milan è finita con il risultato di 3-2. Ecco quanto dichiarato nel post gara dall’allenatore rossonero Stefano Pioli.

È finita con il risultato di 3-2 la partita di Champions League tra Liverpool e Milan. Ecco quanto dichiarato nel post gara dall’allenatore rossonero Pioli.

Stefano Pioli
Stefano Pioli

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport ha dichiarato: “Il risultato è troppo importante e determinante, il Liverpool ha giocato una gran partita soprattutto nei primi 25 minuti. Poi l’abbiamo ribaltata, il rimpianto sono i 2 gol subiti nel secondo tempo, anche a causa di errori nostri. È una sfida che per intensità e qualità ci farà crescere tanto”.

Ha quindi proseguito: “La squadra era motivata, ci aspettavamo una partenza forte dei nostri avversari. Siamo stati troppo statici e non siamo riusciti a saltare la loro pressione. L’ambiente, la partita, la qualità dell’avversario ci hanno creato qualche difficoltà”.

Cosa si sono detti con Maldini, Massara e Klopp a fine partita: “Come sempre valutiamo la prestazione collettiva e dei singoli e delle situazioni che abbiamo affrontato. Klopp aveva un bel sorriso, ha detto che è stata una grande partita. Peccato per il risultato, sarebbe stato importante iniziare con un risultato positivo”

Ha quindi dichiarato: “Vado via con la consapevolezza che la squadra può crescere e che il livello della Champions è veramente alto, dovremo sforzarci ancora di più. Quella palla non dovevamo respingerla fuori area ma in fallo laterale, ma queste sono occasioni per crescere ancora”.

Sul modo di giocare: “Avevamo preparato delle posizioni per saltare le loro pressioni, ma hanno pressato molto forte e abbiamo fatto fatica a palleggiare. Quando ti indirizzano da una parte le situazioni diventano meno vantaggiose. Rebic ha attaccato spesso la profondità con i movimenti giusti ma non sempre l’abbiamo servito. La trasmissione della palla deve essere veloce, in questo il Liverpool è a un livello molto alto. La loro pressione ci ha dato fastidio. Abbiamo fatto due-tre imbucate centrali, l’azione del gol di Rebic è stata molto molto bella”.

Sul secondo gol subito: “La cosa che dispiace è che oltre la qualità innegabile del Liverpool nelle situazioni pericolose noi sappiamo fare meglio e lavoreremo meglio. Di solito siamo molto più attenti, potevamo difendere meglio”.

Sui primi trenta minuti: “Secondo me abbiamo anche cercato i lanci lunghi, ma non avevamo un centravanti per questo tipo di gioco. Quando ci siamo riusciti a muoverci meglio e palleggiare meglio siamo stati pericolosi, ma la loro pressione molto intensa ci ha creato delle difficoltà”.

Milanello

ultimo aggiornamento: 15-09-2021


Condò: “Liverpool nettamente più forte del Milan, ma c’è stata una splendida resistenza”

Brahim Diaz a Sky: “Sono arrabbiato, penso che avremmo potuto vincere”