Nuova bufera nel massimo campionato italiano. I club non hanno apprezzato la singolare campagna anti-razzismo promossa dalla Lega Serie A.

Ennesima polemica, ennesima pioggia di critiche. Diciotto giorni dopo la lettera dei club, la Lega Serie A diffonde una campagna contro il razzismo che ha come protagoniste tre scimmie, scatenando l’indignazione delle società calcistiche italiane. Con Milan e Roma nuovamente in prima linea.

“L’arte può essere forte – ha scritto il club rossonero su Twitterma siamo in totale disaccordo nell’utilizzare l’immagine delle scimmie come icona per la lotta al razzismo e siamo sorpresi dalla totale carenza di condivisione”.

Altro giro, altro tweet al veleno, stavolta da parte dei giallorossi: “L’AS Roma – si legge – è molto sorpresa nel vedere oggi sui social delle scimmie dipinte su dei quadri in quella che sembra essere una campagna contro il razzismo della Serie A. Siamo consapevoli che la Lega voglia combattere il razzismo ma non crediamo che questo sia il modo giusto per farlo”.

Eurosport, inoltre, riporta le dichiarazioni di Michael Yormark, CEO della Roc Nation, agenzia che cura gli interessi di Romelu Lukaku: “Ogni volta che la Serie A apre bocca sul razzismo peggiora le cose – ha dichiarato – quell’opera è una vergogna. Immagini insensibili, imbarazzanti per la Serie A e per tutti i club italiani. Non hanno la minima idea di cosa stanno facendo”.

TAG:
Lega Serie A Milan Roma

ultimo aggiornamento: 17-12-2019


Milan, ecco la richiesta del Barcellona per Todibo

Tassotti: “Ibra? Ha 38 anni, l’acquisto va ponderato”