Pioli dopo Lecce-Milan: "Vittoria importante. Rangnick? Non mi interessa"

Pioli dopo Lecce-Milan: “Vittoria importante. Rangnick? Non mi interessa”

Le parole del tecnico milanista, Stefano Pioli, al termine della gara di Lecce: “Da Leao mi aspetto molto. Dedichiamo la vittoria a Prati”.

Serie A, Lecce-Milan 4-0: un successo netto e meritato per i rossoneri, che espugnano il Via del Mare a suon di gol. Al termine del match, il tecnico Stefano Pioli ha parlato ai microfoni di Sky Sport: “Abbiamo giocato bene contro un avversario che ha preferito aspettarci – ha dichiarato – è una vittoria importante, avevamo bisogno di punti. L’obiettivo deve essere l’Europa. La Roma è lontana ma domenica c’è lo scontro diretto. Undici partite sono tante, dobbiamo provare a fare il massimo”.

“Ibrahimovic ha determinate caratteristiche – ha aggiunto l’allenatore milanista – senza di lui abbiamo dovuto provare altre posizioni. Leao? Deve far di più, ma è entrato molto bene, sono contento. Devo pretendere di più perché ha tanto da dare. Ha la fisicità ma ancora qualche difficoltà a giocare da punta centrale, ci stiamo lavorando”.

Spalletti Stefano Pioli derby Milan Rangnick
Nella foto, il tecnico rossonero Stefano Pioli

Buona anche la prestazione dei trequartisti: “Per sviluppare il nostro modello di gioco – ha affermato Stefano Pioli – servono giocatori intelligenti che, muovendosi, mettano in difficoltà gli avversari. Ho giocatori intelligenti come Bonaventura e Calhanoglu. A Castillejo avevo chiesto di stare largo ma poi anche lui ha potuto sfruttare queste situazioni”.

Si parla anche di futuro: “Rangnick? “Non mi interessa, sto bene con la squadra e ho lavorato dall’inizio con passione e competenza: è quello che vogliamo fare fino alla fine, poi quello che sarà il futuro si deciderà al termine del campionato. Voglio ricordare Prati a nome di tutto il club: dedichiamo questa vittoria a lui, siamo vicini ai suoi familiari”.

Aggiornato il: 23-06-2020