Le dichiarazioni del portoghese Rafael Leao alla CBS: “Pioli è un grande allenatore, ci ripete di non sentire la pressione e di divertirci”.

L’attaccante del Milan, Rafael Leao, ha rilasciato una lunga intervista alla CBS. Ecco le sue dichiarazioni: “Ibra? Giocavo con il suo personaggio alla PlayStation quando mi sono trasferito al Milan e ora gioco e mi alleno con lui nella vita di tutti i giorni. Ogni giorno è un’opportunità per crescere, sono molto orgoglioso e sto cercando di ascoltarlo e di diventare migliore grazie al suo aiuto. Fuori dal campo gioca, scherza e si diverte ma in campo, è diverso, è molto duro e non scherza molto. Quando lo hai in campo al tuo fianco, puoi battere qualsiasi squadra. Non importa quale sia. Ibrahimovic è un’icona: se lo hai in squadra, puoi raggiungere grandi obiettivi”.

Si parla poi dell’attuale Milan: “Abbiamo Ibra che ha portato grande esperienza per aver giocato in Champions League e per aver vinto l’Europa League. Abbiamo giovani giocatori e un grande allenatore come Stefano Pioli, che ci ripete di non sentire la pressione ma soltanto di giocare la nostra partita e di divertirci. Ed è quello che faccio: mi godo la partita. Da quando siamo tornati in campo dopo il lockdown, abbiamo affrontato ogni gara come se fosse una finale. Questo è stato il cambiamento”.

Jens Petter Hauge
Nella foto: Jens Petter Hauge

Una considerazione anche sul gol di Hauge a San Siro contro il Celtic: “Alla fine del primo tempo, quando eravamo negli spogliatoi, gli ho detto: “Fratello, continua così, vai uno contro uno e vedrai che farai gol”. È un mio compagno di squadra. Se lui aiuta la squadra, sta aiutando me. Quando la squadra non va bene, è difficile per i calciatori farsi notare”.

“Quando abbiamo una partita sappiamo di dover dare il 100% – ha affermato Leao – perché questo club ha vinto sette Champions League. Che si tratti di Coppa Italia o Europa League, non ci interessa: vogliamo vincere sempre. Come reagiremo in caso di sconfitta? Miglioreremo e cercheremo di imparare dalla sconfitta stessa. Il club ci trasmette molta fiducia, non abbiamo pressioni. Per un giovane calciatore è importante sentirsi dire dall’allenatore di non sentire la pressione e di godersi la partita, affinché si possa dimostrare ciò che si sa fare”. 

TAG:
Ibrahimovic Leao Milanello slider

ultimo aggiornamento: 11-12-2020


Suso: “Al Milan cinque anni bellissimi”

Milan-Parma: orario, diretta tv e streaming