In questa stagione Leao ha segnato solamente quando è stato schierato come vertice alto dell’attacco. Dal 9 gennaio ha smesso di pungere

No centravanti, no party. Correva il 9 gennaio quando, in Milan-Torino, Rafael Leao segnava il suo ultimo gol con la maglia del Diavolo. L’1-0 dell’ex Lille, in quell’occasione schierato da centravanti, trascinò i compagni di squadra alla vittoria, idem con la rete lampo siglata al Mapei Stadium. Nonostante sarebbe improprio definirlo un cannoniere di razza, se schierato da prima punta dà il meglio di sé in fase offensiva: i sei centri stagionali sono tutti arrivati nelle apparizioni da centravanti, zero nel ruolo di esterno.

Rafael Leao
Rafael Leao

Complice il turnover e l’infortunio di Mandzukic, dopo un mese e mezzo il portoghese tornerà vertice alto. Una ghiotta opportunità per riprendere dimestichezza nei panni di finalizzatore, in vista di una fase stagionale decisiva con il trittico Roma-Udinese-Verona in una settimana, da affrontare senza Ibra. 

TAG:
Milan Milan-Stella Rossa Rafael Leao slider

ultimo aggiornamento: 24-02-2021


Ibra-Sanremo, Pioli chiude la litania: “È concentrato sulle prossime partite”

Milan, Compagnoni (Sky): “Impaurito. Non perda terreno dalle inseguitrici”