L’avvocato della Lazio Gian Michele Gentile, invitato a Radio Incontro Olympia, ha voluto spiegare la situazione del “caso tamponi”.

Invitato ai microfoni di Radio Incontro Olympia, l’avvocato della Lazio Gian Michele Gentile si è voluto esprimere riguardo al caso tamponi di cui è stato macchiato il club di Claudio Lotito. Queste sono state le spiegazioni dell’avvocato biancoceleste: “Il Collegio di garanzia del Coni ci ha dato ragione, smontando tutte le accuse rivolte alla Lazio. Nel caso di Immobile l’accertamento sui tamponi è stato fatto dal Dipartimento di salute pubblica, era stata inviata regolarmente la segnalazione alla ASL in cui era stato evidenziato un tampone positivo e 4 negativi tra martedì e sabato. La ASL ha attestato il falso positivo e ha stabilito di non dover procedere“.

Ciro Immobile
Ciro Immobile

SUL RAPPORTO CON LA FIGC – “Che la Lazio sia sotto attacco è evidente. La Lega parla sempre di Sarri quando ho nel derby ho visto un altro tecnico entrare in campo per recuperare la palla. Anche Gravina non ha mai nascosto la sua ostilità verso Lotito che non doveva essere allontanato in modo così avventato dal Consiglio Federale”.

ultimo aggiornamento: 05-10-2021


Compagnoni si espone: “Dusan Vlahovic servirebbe parecchio al Milan”

Milan, i tifosi bocciano Messias dopo i due episodi sfortunati