Intervista all’ex rossonero Kevin-Prince Boateng: “Al Milan si era creato un ambiente bellissimo. Contro il Barça il mio gol più bello”.

Sky Sport ha intervistato l’ex centrocampista del Milan, Kevin-Prince Boateng, oggi in forza al Besiktas. “Il mio gol più bello? Sapete già la risposta, è facile: quello contro il Barcellona quando ero al Milan. Giocare in Champions e fare un gol così… È sicuramente quello il più bello, finora. La squadra che ricordo con più affetto è il Milan, nei tre anni che ho giocato lì si era creato un ambiente bellissimo. Quando sono a Milano l’affetto lo sento ancora”.

Scamacca Tassotti Kristoffer Ajer Gazidis Jeremy Toljan Zaracho Baresi Kakà Alexis Saelemaekers florentino luis Brescia-Milan Borini Adnan Januzaj Andrea Conti Wesley Fofana Asmir Begovic Bentaleb Ibrahimovic Rebic Lobotka Ibrahimovic Jovic Bennacer Todibo Leonardo Mariano Diaz Caldara Rafael Leao Casa Milan Camavinga Caldara Dani Olmo

Nessun dubbio anche sulla partita più pazza della sua carriera: “Lecce-Milan 3-4, ho fatto due gol discreti. La settimana prima mi avevano detto che non ero professionale e mi avevano messo in panchina. Probabilmente Braida aveva anche ragione. Ero molto arrabbiato. Il Lecce fa il 3-0 a fine prima tempo e allora mi riscaldo con Aquilani e lui mi dice che serviva un miracolo. Scherzando gli dissi che ci avrei pensato io. Poi abbiamo vinto 4-3 e ho fatto tripletta, mi disse che ero un pazzo. A Braida non ho detto nulla, la risposta è arrivata sul campo: è sempre più bello quando si risponde così. Chi è più forte tra Messi e Ibrahimovic? Questa è dura, dopo mi attaccano da tutte le parti (ride, ndr). Sono due fenomeni, ognuno ha il suo stile. Messi da 10 anni dimostra che è il migliore al mondo, sono contento di aver giocato con tutti e due”.

TAG:
Braida Kevin-Prince Boateng Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 29-03-2020


Inzaghi: “Maledizione della maglia numero nove? Datela a Ibra…”

Aic, Tommasi: “Allenamenti? Seguiamo il protocollo della federazione medici”