Intervista del giovane Pierre: “Ma ho visto tanto entusiasmo. Ora stiamo bene. Scudetto? I dettagli faranno la differenza”.

Il difensore del Milan, Pierre Kalulu, ha rilasciato un’intervista a BeIn Sports. Ecco le sue dichiarazioni: “L’arrivo al Milan? Ho fatto un po’ fatica a realizzare, perché quello in cui sono arrivato non era più il grande Milan. Ma ho visto l’entusiasmo intorno al club e tutti sappiamo che ci vuole tempo per adattarsi a quello che ci viene chiesto. Penso di essere sulla strada giusta”.

Pierre Kalulu

“Il mio passaggio dal Lione ai rossoneri è stato molto difficile, perché c’era in ballo qualcosa per la prima volta nella mia giovane carriera. Mi sono solo fissato sul fatto di esserne all’altezza o meno. Ho rischiato venendo qui, ma anche all’OL avevo dei dubbi sullo spazio che avrei potuto avere. E venendo da un club come il Lione, sogniamo tutti di raggiungere una squadra come il Milan, così ci sono andato immediatamente”. 

Si parla anche della corsa scudetto: “L’Inter è davanti, ma abbiamo tanto entusiasmo dopo due anni superlativi e un gruppo che non è cambiato molto. Stiamo bene: la scorsa stagione non è stata facile, ma saranno ancora una volta i dettagli a fare la differenza”. 

La redazione di Notizie Milan - giovane, dinamica e indipendente - vive il mondo rossonero 24 ore su 24.
Una passione a 360°, che si fa professione per raccontare in modo libero e scrupoloso le vicende del Diavolo.
Dalle news al calciomercato, dalle partite ai social, da Milanello a San Siro: la nostra missione è tenervi sempre aggiornati.
Perché Notizie Milan c’è, sempre e comunque, che si vinca o che si perda. Per i nostri lettori, per noi che amiamo questi colori.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Notizie Milan su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per scaricare la nostra APP

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-01-2022


Giacinti saluta il Milan: “Dirti arrivederci è una decisione difficile”

Milanello: riecco Tomori, personalizzato per Ibra