Il commissario per l’emergenza Angelo Borrelli ha fatto il punto della situazione in merito all’emergenza Coronavirus in Italia. Ecco i dati ufficiali di oggi.

Il capo del Dipartimento della Protezione Civile, nonché commissario per l’emergenza, Angelo Borrelli, durante la consueta conferenza stampa, ha diramato il bollettino giornaliero per fare il punto della situazione. Sono 4.440 le persone guarite in Italia dopo aver contratto il Coronavirus, 415 in più di ieri. Le vittime in un giorno sono state 427: in totale i morti a causa del Covid-19 sono 3.405. I casi totali, invece, sono 41.035 (compresi deceduti e guariti).

coronavirus
coronavirus

I pazienti in terapia intensiva salgono a 2.498. Dei 33.190 malati complessivi, 14.935 sono in isolamento domiciliare e 15.757 sono ricoverati in ospedale con sintomi. Le regioni più colpite sono sempre la Lombardia, l’Emilia-Romagna, il Veneto, le Marche e il Piemonte. Solo in Basilicata, ad oggi, non si registrano vittime con il Coronavirus. Il totale dei tamponi effettuati è di 182.777. Questi, dunque, i dati ufficiali di oggi, giovedì 19 marzo. L’invito rivolto a tutti, ovviamente, è sempre quello di restare a casa.

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi di Coronavirus in Italia regione per regione:

  • Lombardia 19884 (+2171, +12.3%)
  • Emilia-Romagna 5214 (689, +15.2%)
  • Veneto 3484 (+270, 8.4%)
  • Piemonte 2932 (+591, 25,2%)
  • Marche 1737 (+169, 10.8%)
  • Liguria 1059 (+172, 19,4%)
  • Campania 652 (+192, 41.7%)
  • Toscana 1482 (+152, 11.4%)
  • Sicilia 340 (+58, 2’.6%)
  • Lazio 823 (+99, 13.7%)
  • Friuli-Venezia Giulia 599 (+137, 29.7%)
  • Abruzzo 385 (+122, 46.4%)
  • Puglia 478 (+95, 24.8%)
  • Umbria 334 (+87, 35.2%)
  • Bolzano 436 (+60, 16%)
  • Calabria 169 (+40, 31%)
  • Sardegna 206 (+72, 53.7%)
  • Valle d’Aosta 215 (+50, 30.3%)
  • Trento 523 (+68, 14.9%)
  • Molise 46 (+18, 64.3%)
  • Basilicata 37 (+10, 37%)
TAG:
coronavirus

ultimo aggiornamento: 19-03-2020


Rangnick e il Milan più lontani: colpa del Coronavirus?

Ibrahimovic-Milan, rinnovo (ad oggi) complicato