Lunga chiacchierata di Pippo Inzaghi su Instagram con il giornalista Pellegatti: “Il gol del 2003 non mi venne assegnato, ma ha emozionato i tifosi”.

Intervenuto in diretta su Instagram con il giornalista Carlo Pellegatti, l’ex bomber rossonero, Filippo Inzaghi, ha parlato della storica partita Milan-Ajax 3-2 del 23 aprile 2003: “Se pensiamo che son passati 17 anni – ha dichiarato Pippo – è veramente una cosa incredibile, mi emoziono. Sembra ieri: certe emozioni e certe serate, quando sono così speciali, rimangono nel nostro cuore per sempre”.

La Uefa ha assegnato la rete del 3-2 a Tomasson (in effetti il tocco finale è stato proprio del Danese), ma per il popolo milanista quel gol è tutto di Inzaghi: “Se tu chiedi a qualsiasi tifoso del Milan quale sia il mio gol che lo ha emozionato di più, a parte Atene, tutti dicono quello nel recupero con l’Ajax, che non mi venne nemmeno assegnato. Adesso, rivedendola, se un guardalinee non è bravo, nel dubbio può alzare la bandiera. In quell’anno lì il Milan vinse la Champions, a volte è veramente incredibile il calcio”.

Lucas Biglia Andrea Pirlo Musacchio Castillejo Milan-Udinese Theo Hernandez rivera ricardo rodriguez San Siro Milan Milan-Sassuolo Paquetà

“All’andata avevamo perso Gattuso e Pirlo – ha aggiunto Inzaghi a proposito di quella gara di Championsche andai ad abbracciare a bordo panchina dopo il gol. Dopo il 2-2 non riuscivamo più a prendere la palla. Anche mister Ancelotti era in bilico. Chiamai pure Ambrosini per venire a darmi una mano in avanti. La cosa che ci fa fare gol, però, è Chivu che scivola. Io, che ero un fissato dei tacchetti, non scelsi le lamelle, perché a San Siro ogni tanto si scivolava. Quella partita lì deve far credere a tutti che nel calcio le partite non finiscono fino alla fine”.

Nel corso della chiacchierata con Pellegatti, l’attuale allenatore del Benevento ha parlato anche del suo rapporto con i tifosi del Milan: “È sempre stato speciale. A volte penso di aver messo in difficoltà qualche allenatore, visto che la gente, quando ero in panchina, mi chiamava. Probabilmente vedevano che non dormivo la notte prima e che diventavo matto per il calcio. Sono nato con il pallone sotto al braccio. Io e mio fratello Simone”.

La redazione di Notizie Milan - giovane, dinamica e indipendente - vive il mondo rossonero 24 ore su 24.
Una passione a 360°, che si fa professione per raccontare in modo libero e scrupoloso le vicende del Diavolo.
Dalle news al calciomercato, dalle partite ai social, da Milanello a San Siro: la nostra missione è tenervi sempre aggiornati.
Perché Notizie Milan c’è, sempre e comunque, che si vinca o che si perda. Per i nostri lettori, per noi che amiamo questi colori.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Notizie Milan su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per scaricare la nostra APP

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 23-04-2020


Roures (Mediapro): “Gli stadi resteranno vuoti fino al 2021”

Apprezzato da squadra e proprietà: crescono le quotazioni di Pioli