Intervista al commissario tecnico della Croazia, Zlatko Dalic: “Non ho mai pensato di escludere Rebic dalla Nazionale”.

Ante Rebic è il rossonero del momento, con i suoi cinque gol nelle ultime sei partite (tra campionato e Coppa Italia). Dell’attaccante rossonero ha parlato il commissario tecnico della Croazia, Zlatko Dalic, il quale è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport: “Non sono sorpreso dalle sue ultime prestazioni – ha dichiarato – perché conosco perfettamente le sue qualità. Ero stupito prima, quando non giocava. Ma capisco il motivo delle difficoltà iniziali. Un nuovo campionato, un nuovo club, nuove abitudini: un periodo di adattamento è sempre necessario. In più nel suo caso vedevo che giocava in una posizione sbagliata, non è esattamente un attaccante ma un esterno. È un giocatore che ha bisogno della fiducia di tutti e ora finalmente ce l’ha. Può fare la differenza in Serie A e oggi lo sta dimostrando”.

Milan-Torino Milan-Juventus Inter-Milan derby Milan-Verona Brescia-Milan Milan-Udinese Zlatan Ibrahimovic Milan-Udinese Massimiliano Mirabelli

“È veramente, veramente forte – ha aggiunto il c.t. croato – sono felice di ritrovarlo in grande forma. Ho bisogno di lui. Anche in Croazia in queste settimane hanno scritto cose negative su di lui, anche a me chiedevano perché continuassi a convocarlo se nel Milan non giocava. La risposta è che io l’ho sempre sostenuto e ci ho sempre creduto. Non ho mai pensato di escluderlo”.

Rebic ha beneficiato particolarmente della presenza di Ibra: “Avere un compagno di reparto come Ibrahimovic conta tanto – ha affermato Dalic – Ibra attira le attenzione dei difensori avversari e a Rebic restano più spazi, nei quali sa muoversi come gli chiede l’allenatore. E sa approfittarne come dimostrano gli ultimi cinque gol. L’importante è che resti nella posizione che gli è più congeniale: nelle ultime partite Pioli ha saputo utilizzarlo al meglio”.

TAG:
Ante Rebic Zlatan Ibrahimovic Zlatko Dalic

ultimo aggiornamento: 16-02-2020


Ibra, terza gara in nove giorni: il Milan chiede gli straordinari a Zlatan

Milan, avanti con il 4-2-3-1