Gli Spurs sfidano l’Ipswich in amichevole senza Aurier, nemmeno convocato. Tutte le strade portano alla cessione: ballano ancora 5 milioni.

Milan al lavoro per convincere il Tottenham a lasciar partire Serge Aurier. In realtà, gli Spurs non sarebbero contrari alla cessione del terzino ivoriano. Al contrario: da parte della società inglese c’è la massima disponibilità a trattare. Il nodo da sciogliere è un altro e riguarda il costo del cartellino del giocatore.

calcio pallone campo

Come riporta l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, le parti lavorano per ridurre la “forbice” tra richiesta (20 milioni) e offerta (15). La distanza c’è ma non è incolmabile. Il problema, però, è che il club londinese, almeno per il momento, non sembra intenzionato a fare sconti. In attesa di sviluppi, il Tottenham prepara l’uscita del giocatore: ieri, infatti, nell’amichevole con l’Ipswich Town, Aurier non era nemmeno in panchina.

Un segnale importante e da non sottovalutare. Gli Spurs sono favorevoli alla cessione dell’ivoriano, che a Londra non ha mai convinto del tutto, ma – come detto – vogliono incassare il più possibile dall’eventuale partenza di un calciatore comunque importante e di assoluto spessore internazionale. Con ogni probabilità, alla fine la volontà dello stesso Aurier, convinto dal progetto del Milan, farà la differenza.

TAG:
calciomercato Serge Aurier Tottenham

ultimo aggiornamento: 23-08-2020


Milan, le certezze di Pioli tra modulo e singoli

Bakayoko-Milan, ci siamo: intesa sulla formula col Chelsea