Il rimpianto di Galliani: «Ibra fu ceduto per il bilancio, che coppia sarebbe stata con Tevez» | Notizie Milan

Il rimpianto di Galliani: «Ibra fu ceduto per il bilancio, che coppia sarebbe stata con Tevez»

L’ex amministratore delegato del Milan Adriano Galliani ha parlato della passata cessione di Ibra e della coppia sfumata con Tevez

Adriano Galliani, ex amministratore delegato rossonero, ha rilasciato un’intervista ai microfoni della Gazzetta dello Sport. L’attuale dirigente del Monza si è focalizzato sulla tematica Ibrahimovic, rivelando qualche aneddoto riguardante la sua passata cessione e la coppia sfumata con Tevez. Queste le sue parole:

«Ibra non voleva assolutamente andarsene. Fu ceduto per questioni di bilancio. Ha sempre deciso lui il proprio destino, tranne che in quell’occasione. Insieme fu scudetto il primo anno, l’ultimo del Milan prima della Juve dei record, e Supercoppa nel 2011. L’anno dopo arrivammo secondi, fu l’anno del gol di Muntari non dato in Milan-Juve a febbraio. Ma prima, nel mercato di gennaio, era tutto fatto per la cessione di Pato al Psg e l’arrivo di Tevez dal City. Un sogno, la coppia Ibra-Tevez. Saltò tutto e chissà cosa poteva essere. Credo che avremmo continuato a vincere, in quel periodo eravamo ancora davanti alla Juve. Cambiò la storia, Milan secondo. Si arriva all’estate 2012, quella dell’addio dei senatori».

Leggi su Milannews24.com

Aggiornato il: 28-12-2019