Parla uno dei piccoli azionisti del Milan: “Che il Milan intervenga per chiedere ai tifosi di non contestare un suo ex calciatore non credo sia dovuto”.

Uno dei piccoli azionisti del Milan, l’avvocato Giuseppe La Scala, ha parlato a TMW Radio, durante la trasmissione Maracanà, del caso Donnarumma, dopo le dichiarazioni rilasciate da Mino Raiola al Corriere dello Sport: “Incuriosisce questa curiosità su quello che Raiola dice o dichiara. E’ un uomo che fa i suoi affari e li fa piuttosto bene. Che sia utile al fenomeno calcio, che faccia il bene del movimento, non so chi possa pensarlo. E forse sarebbe bene non dimenticare che, insieme alla scelta di vita di Donnarumma, Raiola aveva l’interesse ad incassare una commissione multimilionaria, che è del tutto estranea a qualsiasi logica economica e professionale. Il Milan, di fronte a questa vicenda, ha assunto una posizione laica. Che il Milan intervenga per chiedere ai tifosi di non contestare un suo ex calciatore non credo sia dovuto”.

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma

ultimo aggiornamento: 08-10-2021


Kessie o Atangana, di chi è la colpa?

Brambati: “Sostituire Ibra con Vlahovic sarebbe un gran colpo”