Lo svedese non accetta che sia il Coronavirus a porre fine alla sua carriera. Ibrahimovic sarebbe intenzionato a restare in Italia, ma non per forza al Milan.

Ibrahimovic non vuole smettere. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, il fuoriclasse svedese si sente bene e non accetta che sia un virus a far finire la sua carriera. Ecco perché, avrebbe deciso di continuare a giocare. Ma dove? Stando a quanto riferito dal noto quotidiano sportivo, ha un solo paese in testa: l’Italia. Ma non per forza al Milan. Il club rossonero, comunque, può tentare il rilancio.

Milan-Genoa Fiorentina-Milan Milan-Torino Milan-Juventus Inter-Milan derby Milan-Verona Brescia-Milan Milan-Udinese Zlatan Ibrahimovic Milan-Udinese Massimiliano Mirabelli

L’addio di Zvone Boban ha complicato i piani (e l’eventuale addio di Paolo Maldini di certo non aiuterebbe), ma l’amministratore delegato Ivan Gazidis ha più volte sottolineato l’importanza di Ibra. Il Milan vuole intraprendere la strada dell’autofinanziamento e per questo ha bisogno di ripartire anche sul piano commerciale. Lo svedese sarebbe un bel biglietto da visita da esibire all’estero. Il problema, però, è che il rapporto con Gazidis è tutto da costruire. Da Ibrahimovic, comunque, sono arrivati segnali di apertura. L’impressione è che il dialogo tra le parti a breve possa entrare nel vivo. In questi giorni Zlatan ha avuto un atteggiamento propositivo e questo non è sfuggito ai vertici di via Aldo Rossi. In casa Milan si percepisce grande attenzione e disponibilità da parte dell’attaccante.

TAG:
Gazidis slider Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 07-04-2020


Milan, Kessié contropartita per Milik

Galliani: “Società al collasso, vedo una Serie A a 22 squadre”