Ibrahimovic-sta per tornare in Italia: questione di giorni

Questione di giorni: Ibra sta per tornare in Italia

Una volta rientrato a Milano, Ibrahimovic dovrà rispettare la quarantena di quattordici giorni prevista dal protocollo per coloro che arrivano dall’estero.

Nei prossimi giorni tornerà in Italia anche Ibrahimovic. Gli stranieri del Milan che avevano lasciato il nostro Paese nelle scorse settimane a causa dell’emergenza Coronavirus sono rientrati a Milano ormai da diversi giorni. Tutti tranne – appunto – Ibra e Kessié. Lo svedese, con il permesso del club, è rimasto a Stoccolma dove le restrizioni imposte dal Governo locale non non sono mai state “pesanti” come in Italia.

Massara Inter-Milan Zlatan Ibrahimovic Cagliari-Milan

In Svezia, dunque, Zlatan ha avuto la possibilità di allenarsi non soltanto in casa ma anche su un campo da calcio (quello dell’Hammarby). Non appena il Milan gli chiederà di tornare, il giocatore lo farà, senza alcun problema. Come riporta La Gazzetta dello Sport, nessuno gli sta mettendo fretta, ma il suo rientro in Italia potrebbe/dovrebbe essere questione di giorni. Stando a quanto riferito dalla rosea, Ibrahimovic potrebbe tornare a Milano nel fine settimana. A quel punto dovrà iniziare una quarantena obbligatoria di 14 giorni, così come previsto dal protocollo per coloro che arrivano nel nostro Paese dall’estero.

Il lavoro svolto in patria (come detto, non soltanto in palestra ma anche sul campo) gli permetterà di essere certamente uno dei giocatori più in forma non solo del Milan, ma dell’intera Serie A. Nessun altro, infatti, ha avuto la possibilità di allenarsi come Ibra. Per quanto riguarda Franck Kessié, l’ex atalantino è attualmente bloccato in Costa d’Avorio, ma la situazione dovrebbe sbloccarsi. 

Aggiornato il: 06-05-2020