Se tutto andrà per il verso giusto, Zlatan Ibrahimovic dovrebbe rientrare per l’inizio di luglio. Lui già scalpita e lavora a Milanello per recuperare in fretta.

Quattro settimane di stop: Zlatan Ibrahimovic potrebbe tornare in campo prima del previsto. Come riporta il Corriere della Sera, tra dieci giorni è in programma un nuovo controllo medico e a quel punto si avranno maggiori certezze sui tempi di recupero del campione svedese. Il peggio, comunque, è stato evitato: una eventuale rottura del tendine d’Achille, infatti, avrebbe probabilmente messo fine alla sua carriera. 

Milanello Cellino
Milanello

Per fortuna, l’infortunio di Ibrahimovic è meno grave del previsto: gli esami a cui il 38enne rossonero si è sottoposto ieri hanno evidenziato una lesione del muscolo soleo del polpaccio destro, senza l’interessamento – come detto – del tendine, che è “perfettamente integro”. Ovviamente, Zlatan non sarà pronto per la ripresa del campionato, che dovrebbe avvenire il 13 o il 20 giugno, ma se tutto dovesse andare per il verso giusto, l’attaccante dovrebbe tornare in campo per l’inizio di luglio.

Ibra ha voglia di recuperare in fretta e lo ha già dimostrato ieri. Dopo aver effettuato gli esami strumentali al polpaccio, infatti, il giocatore milanista si è subito recato a Milanello per iniziare le terapie. Stefano Pioli non vede l’ora di riaverlo a disposizione.

TAG:
slider Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 27-05-2020


Lodetti: “Ibrahimovic? Se vuole restare al Milan lo dica”

Milan, Milik sempre nel mirino