Al suo rientro in Italia ci sarà un primo confronto con Gazidis, ma per conoscere il destino di Ibrahimovic bisognerà attendere ancora un po’.

Tutto rimandato sul fronte Ibrahimovic. No, il riferimento non è al ritorno in Italia del fuoriclasse svedese – che avverrà quando ci sarà una data certa per la ripresa degli allenamenti – ma al suo futuro in rossonero. Il contratto con il Milan scadrà il prossimo 30 giugno: secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, ogni discorso sull’eventuale rinnovo di Zlatan verrà affrontato solo a fine stagione.

Rangnick Elliott Ivan Gazidis Milan Allegri
Nella foto: l’a.d. rossonero Ivan Gazidis

Per ora Ibrahimovic non ha ricevuto proposte di prolungamento, ma quando tornerà a Milano incontrerà sicuramente l’amministratore delegato Ivan Gazidis per un primo confronto. Le parti non hanno ancora preso una decisione: Ibra resterebbe volentieri, ma in cuor suo vorrebbe una squadra più competitiva. L’unica certezza, è che il fuoriclasse di Malmö continuerà a giocare almeno per un altro anno, al Milan o altrove. Ovviamente, i tifosi rossoneri sperano nella permanenza di Ibra, ma è da capire se i vertici di via Aldo Rossi vorranno soddisfare le sue richieste economiche. Nelle prossime settimane, come detto, potrebbe esserci un primo faccia a faccia con Gazidis, dal quale potrebbero arrivare delle indicazioni ben precise.

TAG:
Gazidis Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 22-04-2020


Spadafora: “Lo sport deve ripartire, ma nel rispetto della salute”

Dalla Germania: Rangnick e il Milan stanno ancora parlando