“Voglio giocare tante partite con i rossoneri”, ha dichiarato Zlatan Ibrahimovic. E non chiedetegli di smettere: “Non è il momento”.

Intervenuto in conferenza stampa dal ritiro della Svezia, Zlatan Ibrahimovic ha parlato anche del Milan e dei suoi obiettivi per il futuro. “Dopo due anni ai Galaxy – ha dichiarato – mi sentivo vivo. Il mio agente mi disse che era troppo facile, per me, giocare negli Stati Uniti, allora chiesi quale squadra avesse più bisogno di me e lui disse il Milan”.

“Sono sempre lo stesso giocatore, ma gioco in modo diverso. Adesso non faccio le cose che facevo qualche anno fa, faccio quello che penso sia meglio per la squadra. A volte il fisico si blocca, la testa è più veloce di quanto le gambe possano sopportare. Ma in questo momento si tratta solo di sentirsi bene e giocare: ogni volta che scendo in campo sono come un bambino che tocca il pallone per la prima volta. Non era così prima dell’infortunio, è arrivato dopo. Se è la testa a decidere, non mi fermo mai”. 

gol Zlatan Ibrahimovic Inter Milan

Insomma, per Ibrahimovic non è ancora arrivato il momento di smettere: “Gioco finché posso, voglio continuare a fare ciò che amo, il calcio è la mia passione. Ieri ho battuto un record, ma non è un record che voglio. Voglio giocare tante partite con il Milan. Per me è una sfida mantenere al meglio il mio fisico ogni giorno. Quando sono tornato dagli Stati Uniti e ho firmato per il Milan, mi sono sentito di nuovo vivo e ho sentito che avrei potuto esibirmi ad alto livello”.

Zlatan è diventato l’uomo-simbolo dei rossoneri: “Gioco in una delle squadre più giovani d’Europa – ha affermati – non scegli di essere leader, è qualcosa che succede e basta. Spingo i miei compagni di squadra ogni giorno. Alcuni la prendono nel modo giusto. Sono ottimista. Una giornata senza i giocatori del Milan è come una giornata senza i miei figli. Questa è la relazione che abbiamo creato. È come se fossimo seduti in una stanza e tutti stessero aspettando che Zlatan venga a dirci cosa fare, io voglio farne parte. Mi piace il progetto del Milan, anche se non è la stessa squadra di dieci anni fa, quella che comprava giocatori mondiali”. 

TAG:
Ibrahimovic slider

ultimo aggiornamento: 22-03-2021


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Svezia, Ibrahimovic si commuove palando dei figli

Milan, sfuma Otavio: ha rinnovato col Porto