Lo svedese Ibrahimovic è propositivo e vuole chiudere la stagione con il Milan, poi si vedrà: le possibilità di raggiungere un accordo ci sono tutte.

Zlatan Ibrahimovic è rientrato dalla Svezia e a breve si sottoporrà ai controlli che stabiliranno con maggiore certezza i tempi di recupero dall’infortunio al polpaccio. Come riporta La Gazzetta dello Sport, nonostante il suo futuro sia ancora incerto, Ibra si sente un giocatore del Milan a tutti gli effetti e non vuole lasciare il discorso a metà.

Rangnick Elliott Ivan Gazidis Milan Allegri
Nella foto: l’a.d. rossonero Ivan Gazidis

Lo svedese ha un contratto valido per altri ventisei giorni e non è obbligato (come tutti i giocatori del nostro campionato) a prestare la propria opera dal primo luglio in poi, ovvero dopo la naturale scadenza dell’accordo. L’a.d. Ivan Gazidis dovrà quindi trovare una soluzione che permetta a Zlatan di rendersi disponibile sino alla fine della stagione. E chissà che i discorsi non si allarghino anche all’anno prossimo.

Le aperture dello stesso Ibrahimovic non vanno sottovalutate. L’attaccante non si sta mettendo di traverso (se volesse rompere potrebbe farlo, chiudendo la sua avventura a Milanello dopo il 30 giugno), ma vuole portare a termine il suo lavoro. La possibilità che il Milan possa trovare una soluzione ragionevole c’è tutta, ma i pensieri di Zlatan coincideranno con quelli della dirigenza rossonera? Si vedrà.

TAG:
Gazidis Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 04-06-2020


FIGC, Gravina: “Algoritmo? Tanto rumore senza sapere di cosa di tratta”

Comunicato Ac Milan: Ibra, il processo di guarigione procede bene