Lo stop di Ibrahimovic spiana la strada a Leao, che potrebbe diventare il punto di riferimento in attacco. Ma il portoghese deve cambiare marcia.

L’infortunio di Ibrahimovic rischia di pesare come un macigno sul proseguo della stagione del Milan. Fortunatamente il problema fisico non ha interessato il tendine d’Achille (che è “perfettamente integro”, si legge nella nota ufficiale diffusa dalla società rossonera), ma lo stop dovrebbe comunque impedire allo svedese di scendere in campo nelle prime gare dopo la ripresa del campionato. Stefano Pioli, dunque, dovrà trovare una soluzione. In rosa non c’è un altro centravanti con le caratteristiche di Ibra. Con ogni probabilità, il tecnico milanista si affiderà a Rafael Leao, che avrà così la possibilità di mettersi in mostra e provare a riscattarsi.

Castillejo Milan-Juventus Stefano Pioli Milan derby

Ora, però, come evidenzia La Gazzetta dello Sport, il portoghese dovrà mettersi a pedalare. Questa sarà la sua grande occasione. Fin qui, il Milan ha faticato davvero tanto in zona gol e Leao è uno degli emblemi di questa sterilità offensiva (ha segnato appena due reti). Rafa si è un po’ perso lungo il cammino, dopo un inizio decisamente promettente. Adesso avrà finalmente l’opportunità di dimostrare le sue qualità. Non è una prima punta, ma – partendo da una posizione centrale – può aprire spazi interessanti per gli inserimenti dei compagni. A patto di cambiare atteggiamento. Leao deve cambiare marcia e cominciare a giocare con la giusta cattiveria.

TAG:
Rafael Leao Stefano Pioli Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 26-05-2020


Ac Milan comunicato ufficiale: lesione al polpaccio per Ibrahimovic

Milan, tampone negativo per Kessié