Il Milan si è organizzato in modo da permettergli di poter trascorrere il periodo di isolamento nel centro sportivo. Così Ibrahimovic potrà allenarsi.

Rientrato ieri in Italia, Zlatan Ibrahimovic dovrà ora osservare una quarantena di due settimane, prima di sottoporsi ai controlli medici previsti dal protocollo e riaggregarsi ai suoi compagni di squadra. Come riporta La Gazzetta dello Sport, il Milan è riuscito a organizzarsi in modo da permettere allo svedese di trascorrere l’intero periodo di isolamento nel centro sportivo di Milanello.

Milanello Cellino

Ibra sarà una sorta di “custode” del quartier generale rossonero, e quando non sarà chiuso nella sua stanza – cioè quando gli altri giocatori non ci saranno – potrà avere a disposizione le strutture per allenarsi. L’attaccante è senza dubbio l’elemento più in forma della rosa di Stefano Pioli, avendo avuto la possibilità, in questi mesi, di lavorare sul campo dell’Hammarby. Prossimamente incontrerà l’amministratore delegato Ivan Gazidis per fare il punto della situazione. Il suo contratto scade a giugno e non è detto che arrivi il rinnovo. Soprattutto se Paolo Maldini, suo punto di riferimento all’interno del club, dovesse lasciare l’ufficio di via Aldo Rossi in estate. E nel caso in cui arrivasse Rangnick, la convivenza tra i due sarebbe tutta da valutare.

TAG:
Milanello slider Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 12-05-2020


Milan, Rangnick detta le condizioni: vuole Paul Mitchell

Moncada tenta la scalata al Milan: cresce il suo peso nel club