Ibrahimovic e il Milan sono più lontani, ma non è ancora detta l’ultima parola. Per Gazidis, comunque, non sarà facile convincerlo a restare.

Il Milan ci proverà, ma sarà dura. Perché il giocatore non ha condiviso le ultime scelte della società di via Aldo Rossi. Parliamo, ovviamente, di Zlatan Ibrahimovic, il cui futuro in rossonero è sempre più incerto. Secondo quanto riportato dal quotidiano Tuttosport, in questo momento il divorzio a fine stagione appare l’opzione più probabile.

Rangnick Elliott Ivan Gazidis Milan Allegri
Nella foto: l’a.d. rossonero Ivan Gazidis

Lo svedese non ha ancora avuto un confronto diretto con l’amministratore delegato Ivan Gazidis, il quale proverà a convincerlo a firmare il rinnovo del contratto in scadenza il prossimo 30 giugno. Ma per persuadere Ibra a restare serviranno argomenti piuttosto interessanti. E il discorso economico non c’entra. Al giocatore, infatti, interessa il progetto. Che Milan sarà con Rangnick? Che ruolo potrebbe avere Zlatan? Interrogativi ai quali Gazidis dovrà rispondere – e in modo convincente – per spingere il fuoriclasse di Malmö a sposare la causa milanista almeno per un altro anno. I vertici del fondo Elliott sarebbero favorevoli alla permanenza di Ibrahimovic (solo a determinate cifre), ma il diretto interessato potrebbe decidere di lasciare Milanello e tornare in Svezia, dove l’Hammarby lo attende a braccia aperte.

TAG:
Gazidis Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 22-05-2020


Rangnick chiama Calhanoglu: sarà un riferimento del suo Milan

Milan, i nodi da sciogliere prima di pensare al mercato