“Prossimo passo aperture al 25%”, ha aggiunto l’assessore Martina Cambiaghi. Della riapertura degli stadi ha parlato anche il presidente Gravina.

“Il calcio ha dimostrato un senso di responsabilità nel rispettare i protocolli. Abbiamo completato la stagione scorsa e il risultato è sotto gli occhi di tutti: contagi pari a zero e rispetto dei protocolli”. Lo ha dichiarato il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ai microfoni di Sky Sport. “Aspetterei il 7 ottobre – ha aggiunto il numero uno della Federcalcio – c’è una piccola presenza negli stadi ora, ma il calcio è unico e non può essere diverso tra Serie A, B o dilettanti. A breve aspettiamo risposte dal Cts su alcune nostre richieste”.

San Siro
San Siro

A proposito della riapertura degli impianti sportivi, ecco le parole di Martina Cambiaghi, assessore allo Sport della Regione Lombardia: “Abbiamo voluto riaprire gli stadi al pubblico – ha affermato, come riporta Calciomercato.com – sia chiaro per tutti gli sport e di tutti i campionati, non solo la Serie A di calcio, facendo un passo avanti rispetto al governo che ancora non ha emanato linee guida nazionali, perché i campionati devono ripartire. Detto ciò, il prossimo passo sarà ragionare sulla 25% della capienza effettiva dei palazzetti, eliminando il limite massimo che non ha senso per strutture come San Siro o il Mediolanum Forum”.

TAG:
FIGC Gabriele Gravina

ultimo aggiornamento: 21-09-2020


Milan e Bioscalin ancora insieme: rinnovata la partnership

Bollettino Coronavirus: 299.506 casi totali, 35.724 morti, 218.703 guariti