Parla il francese Giroud: “La mia fede mi ha aiutato ogni singolo giorno, in particolare quando dovevo prendere delle decisioni importanti”.

L’attaccante del Milan, Olivier Giroud, ha rilasciato un’intervista al The Guardian. Ecco alcune dichiarazioni: “Non ho mai chiesto a Lampard di giocare quando ero al Chelsea: ero frustrato ma cercavo di allenarmi al massimo per raggiungere l’obiettivo. Quando dovevo partire (a gennaio lo voleva l’Inter, ndr) gli dissi “Sono la terza scelta, lasciami andare”, ma mi rispose che mi avrebbe dato una possibilità. Ho segnato otto reti in undici partite. Adesso sono concentrato al 100% sul Milan. Credo nella storia di Gesù nella Bibbia che, guidandoci verso l’umiltà, dice “La sofferenza è una parte fondamentale della vita. Costruisce la tua personalità come essere umano”. Ecco da dove viene la mia forza mentale. La mia fede mi ha aiutato ogni singolo giorno, in particolare quando dovevo prendere delle decisioni importanti come non andare all’Everton o rimanere al Chelsea invece di firmare per l’Inter. Dio ha un piano per ogni singola persona sulla Terra”.

Olivier Giroud
Milanello

ultimo aggiornamento: 14-10-2021


Maignan: “Grazie per il sostegno, insieme siamo più forti”

Moggi su Calciopoli: “Ho pensato al suicidio”