Giocatori avvisati: il Milan pretende una reazione immediata

Giocatori avvisati: il Milan pretende una reazione immediata

I vertici societari vogliono una risposta dalla squadra: fuori l’orgoglio o scatta l’ennesima rivoluzione in casa Milan.

I vertici del Milan non hanno gradito la batosta rimediata nel derby e pretendono una immediata reazione da parte della squadra. Lo riporta il quotidiano Tuttosport, che si sofferma sui rossoneri dopo l’ennesima delusione stagionale. “Fuori l’orgoglio o scatta una rivoluzione”, scrive il noto quotidiano sportivo, che poi aggiunge: “Senza risultati tutti in discussione proseguendo l’epurazione avviata in gennaio”.

Allegri Gianluca Scamacca Pellegatti Matias Viña Saelemaekers Florentino Luis Antonee Robinson Januzaj Juan Jesus Omar Alderete Dani Olmo Jerome Boateng Cengiz Under Christensen Simon Kjaer Petagna elliott Milan Arrigo Sacchi Rivera Maldini Boban Todibo Llorente Milan

Come più volte sottolineato, la dipendenza da Ibrahimovic può essere un limite. I dirigenti di via Aldo Rossi si aspettano una risposta da parte degli altri componenti della rosa, che rischiano di finire sul mercato se il loro rendimento non dovesse crescere da qui al termine della stagione. In questo momento al Milan ci sono pochi calciatori realmente incedibili. Tutti gli altri sono in bilico e a rischio cessione. Ibra ha portato esperienza e qualità, ma non ci si può affidare sempre e solo allo svedese. La società milanista, dunque, vuole responsabilizzare tutta la squadra, che ora dovrà reagire. Subito, a partire dalla semifinale di andata di Coppa Italia contro la Juventus, una partita difficilissima ma che il Milan dovrà interpretare nel modo migliore.

Aggiornato il: 12-02-2020