Intervista all’ex punta rossonera, Alberto Gilardino: “Zlatan è straordinario. Pioli? È l’uomo giusto. E Rebic mi ha stupito”.

La Gazzetta dello Sport ha intervistato l’ex attaccante del Milan, Alberto Gilardino. Ecco le sue dichiarazioni su Ibrahimovic: “È straordinario, al Milan ha dato la scossa. A gennaio ero sicuro dell’impatto che avrebbe avuto nello spogliatoio, meno della tenuta atletica. Invece mi ha sorpreso, andrei avanti con lui anche l’anno prossimo”.

Se il club rossonero non dovesse proseguire con Ibra, il Gila punterebbe su un altro grande centravanti del nostro campionato: “Dzeko: uno degli attaccanti più completi in circolazione. Destro, sinistro, fortissimo di testa, costruisce. Magari non segnerebbe tantissimo ma la manovra ne gioverebbe”.

Rafael Leao Milan
Nella foto: Rafael Leao

Nel corso dell’intervista, Gilardino ha parlato anche di Rafael Leao: “Oggi investire su un giovane costa molto di più. Leao arriva da una realtà diversa, va aspettato, ma se Maldini e Boban hanno puntato su di lui significa che c’è materiale su cui lavorare. Su Hernandez e Bennacer hanno avuto ragione. Chi mi ha stupito? Rebic per il modo di segnare: semplice e scaltro, da prima punta”.

Infine, una considerazione su Stefano Pioli: “Ha grande equilibrio e lo trasmette al gruppo. Da collega aggiungo che al Milan, in poco tempo, ha creato ordine tattico, trovando a tutti la collocazione giusta. È arrivato in un momento di confusione, ha resettato e ha dato serenità. Se si vuole programmare una squadra proiettata nel futuro, con un mix di gioventù ed esperienza, è la persona giusta. E Maldini lo è alla scrivania: ha carisma e personalità. Se rimarrà però dovrà poter decidere”.

TAG:
Alberto Gilardino Dzeko Stefano Pioli Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 25-04-2020


Nuovo San Siro, c’è una novità importante

Ibra-Milan, maggiori possibilità di rinnovo con la conferma di Pioli