Le parole dell’ex rossonero Gianni Rivera alla Gazzetta dello Sport in occasione dei 120 anni di storia del Milan.

La Gazzetta dello Sport ha intervistato il grande Gianni Rivera in occasione del compleanno numero 120 del Milan. L’ex fuoriclasse rossonero ha parlato dell’attuale situazione del club: “Piatek? Bisogna dire che fare il centravanti di questo Milan non dev’essere facile. La squadra sta rendendo al di sotto del suo valore e quando accade questo di solito dipende da una situazione societaria incerta, che si ripercuote sul rendimento in campo. C’è qualcosa di poco chiaro, indubbiamente, nei rapporti tra le varie componenti. Non conosco la situazione reale e le strategie, però qualcosa che non quadra, che preoccupa, esiste”.

Nel corso dell’intervista, Rivera ha detto la sua anche su Zlatan Ibrahimovic: “Bisogna fidarsi dell’allenatore. Piatek finora ha segnato poco, ci si aspettava di più e Ibra è un attaccante di valore. Non più giovane, però: in quali condizioni fisiche e mentali arriverebbe? Sul piano delle caratteristiche individuali c’è da chiedersi se i due possono coesistere. Ma sono giudizi che deve esprimere l’allenatore”.

Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 14-12-2019


Caldara vuole restare, ma l’Atalanta non molla

Ibra, attesa infinita: il Milan comincia a stancarsi