La rosea analizza nel numero di oggi le differenza tra la prima gestione Elliott e la seconda fase, che sta dando soddisfazioni

Il Milan di Elliott è partito con Paquetà e Higuain, “poi ha invertito la rotta”, scrive La Gazzetta dello Sport. Per tornare in alto servono investimenti strutturali e il progetto del nuovo stadio di proprietà da costruire con l’Inter è un punto fermo della gestione americana.

Rangnick Elliott Ivan Gazidis Milan Allegri
Nella foto: l’a.d. rossonero Ivan Gazidis

L’a.d. Gazidis asciuga i costi degli ingaggi – passati dai 140 milioni dell’avvento di Elliott ai 90 attuali – e quelli delle spese sul mercato: dopo sei anni, il saldo del Milan è tornato positivo (+25,3 milioni) in questo 2020-2021. Poi – conclude la rosea – tutto passa dal campo e la chimica tra big di esperienza e giovani talenti su cui lavorano il d.t. Maldini e il d.s. Massara indica che la strada imboccata è quella giusta. 

TAG:
Elliott Milan rassegna stampa

ultimo aggiornamento: 18-02-2021


Ibrahimovic-Sanremo, Capuano (Panorama): “Imbarazzante per il Milan”

CorSera – Milan, una reazione forte. Lo vogliono Pioli e l’Europa