Galliani: "Ibrahimovic al Monza? Stipendio fuori portata"

Galliani: “Ibra al Monza? Stipendio fuori portata”

L’ex a.d. milanista, oggi plenipotenziario al Monza, è stato intervistato da Gazzetta dello Sport e Corriere della Sera.

“Un’emozione grandissima, racchiude la storia di una vita”. Lo ha dichiarato Adriano Galliani parlando dell’amichevole Milan-Monza, in programma sabato 5 settembre allo stadio San Siro (fischio d’inizio alle ore 20.45, diretta su Italia 1). “È un incontro che ho desiderato molto – ha aggiunto l’ex dirigente rossonero alla Gazzetta dello Sport – il nostro primo slogan biancorosso era “sarà romantico”, questa sfida certamente lo sarà. Mi rattristano un paio di cose: lo stadio senza pubblico è un colpo al cuore. La seconda… speriamo che da avversari non ci capiti lo spogliatoio dell’Inter”.

Nel corso dell’intervista concessa alla rosea, Galliani si è soffermato anche su Zlatan Ibrahimovic e sulle voci che accostavano lo svedese proprio al Monza di Berlusconi: “Abbiamo parlato tante volte, abbiamo un rapporto fantastico. Era un sogno, ma se avesse detto di sì… Mi auguro di trovarlo sabato, anche per uno spezzone di gara. Lo incontro spesso, appena mi vede sento il suo inconfondibile “Ciao capo”. Un ricordo del suo acquisto dieci anni fa? Quello della sera prima, in un ristornate sul porto di Barcellona. Aveva appena firmato e andammo tutti festeggiare a cena. Alla cassa la mia carta di credito passò 2-3 volte, ma senza funzionare. Pagò Ibra, lo confortai: “Stai sereno, lo stipendio arriverà sempre”. Risate pazzesche”.

Adriano Galliani

Galliani: “Milan in Champions e Monza in A”

Sempre a proposito di Ibra e di un ipotetico suo trasferimento al Monza, Adriano Galliani ha dichiarato al Corriere della Sera: “Il suo stipendio non è alla nostra portata. È stato come corteggiare Marilyn Monroe giovane. Peraltro oggi ricorre il decennale da quando lo portai in Italia da Barcellona. Il suo posto è a Milanello”.

Per l’ex a.d. rossonero sarà un Milan-Monza “senza malinconia e tanto meno senso di rivincita. Grandissima felicità per vedere in campo le due maglie che ho amato. Mi auguro con tutto il cuore di vedere a fine anno il Milan in Champions e il Monza in A. Il risultato di sabato nemmeno mi interessa”.

Aggiornato il: 29-08-2020