Lunga intervista di Adriano Galliani al quotidiano Libero. Ecco le parole dello storico, ex dirigente rossonero.

“Il mio rimpianto? Il gol, regolarissimo, annullato a Muntari in Milan-Juve del febbraio 2012”. Non ha dubbi, Adriano Galliani, intervistato da “Libero”. L’ex amministratore delegato rossonero ha poi aggiunto: “Se l’arbitro Tagliavento avesse convalidato il gol di Muntari avremmo vinto il secondo scudetto consecutivo con Allegri e sarebbe cambiata la storia”.

Da quella disgraziata stagione è cambiato tutto: “Non avremmo ceduto Ibrahimovic e Thiago Silva, due campioni che, a distanza di nove anni, ancora giocano ai massimi livelli. Saremmo potuti ripartire con il quarto grande Milan; soprattutto se mi avessero lasciato concludere l’acquisto di Tevez. Magari non avremmo venduto e forse oggi saremmo ancora lì”.

Zlatan Ibrahimovic
Nella foto: Zlatan Ibrahimovic

Il Milan, proprio con Ibrahimovic, potrebbe tornare a vincere lo Scudetto: “Il campionato quest’anno è una lotteria – ha dichiarato Adriano Galliani al quotidiano Libero – vince chi ha meno Covid. Ogni giorno è un bollettino di guerra. Ibra è un giocatore immenso. Non ha mai vinto il Pallone d’Oro? È rimasto incastrato nel dualismo Ronaldo-Messi. Era difficile entrare in questa logica. E poi bisogna vincere la Champions”.

La redazione di Notizie Milan - giovane, dinamica e indipendente - vive il mondo rossonero 24 ore su 24.
Una passione a 360°, che si fa professione per raccontare in modo libero e scrupoloso le vicende del Diavolo.
Dalle news al calciomercato, dalle partite ai social, da Milanello a San Siro: la nostra missione è tenervi sempre aggiornati.
Perché Notizie Milan c’è, sempre e comunque, che si vinca o che si perda. Per i nostri lettori, per noi che amiamo questi colori.

Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Notizie Milan su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 23-11-2020


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hauge, gol e grinta: il Milan ha scoperto un gioiello

Reja non ha dubbi: “Ibra più completo di Cristiano Ronaldo”