Nel corso di una recente intervista, Adriano Galliano ha svelato un interessante retroscena riguardante Conte e il Milan.

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, Adriano Galliani, amministratore delegato del Monza, ha parlato dal centro sportivo di allenamento dell’Inter, dove i brianzoli hanno disputato un’amichevole contro i nerazzurri.

Adriano Galliani
Adriano Galliani

A tal proposito Galliani ha dichiarato: “Sicuramente è stata una sensazione molto particolare essere qui, non ero mai entrato prima nel centro dell’Inter quando ero al Milan. Ora lo posso fare con il Monza e sono stato accolto molto bene da tutti. Ho conosciuto Marotta 40 anni fa in un Monza-Varese dei primissimi anni ’80“.

Ha quindi proseguito: “Conte? Ne abbiamo parlato, ma era uno degli interim-period che negli ultimi 2-3 anni hanno un po’ bloccato la crescita del Milan. Se fosse capitato prima, probabilmente sarei riuscito a portare a termine il mio corteggiamento. È un grande allenatore, fa giocare bene le sue squadre. Complimenti all’Inter per averlo preso. Il presidente Berlusconi è così tifoso che mi ha chiamato nell’intervallo per conoscere il risultato del Monza. Il Milan è stato il suo glorioso passato, di cui non ci si dimentica, me compreso. Il nostro sogno è quello di portare il Monza in Serie A per la prima volta, speriamo già quest’anno”.

Ibrahimovic?: “Ricordo bene quando ero a Barcellona 10 anni fa quando ero là a prendere Ibra, straordinario in campo e per quello che da alla squadra nello spogliatoio. Ibra è un totem, è immortale. Non è solo merito di Ibra. Bisogna dare atto a Pioli di aver trovato la quadratura del cerchio con il 4-2-3-1, poi sono arrivati dei ragazzi bravi. Pur essendo al centro d’allenamento dell’Inter, continuo a rimanere tifoso del Milan ovviamente. Dopo 31 anni non si può cambiare bandiera”

Per poi aggiungere: “Se voi fate il conto di quanti ex giocatori del Milan sono diventati grandi allenatori, vi renderete conto che il Milan sia stata una grande palestra. È forse la cosa che rende più orgogliosi il presidente Berlusconi e me“.

TAG:
Galliani

ultimo aggiornamento: 13-11-2020


Ag. Musacchio: “Futuro? Non ho ancora parlato col Milan”

Milan, Zlatan Ibrahimovic: niente Pallone d’Oro svedese?