Il giocatore è in prestito secco e il Milan è soddisfatto del suo rendimento. Ma per comprendere il futuro di Dalot bisognerà attendere.

Diogo Dalot ha giocato poco, ma nelle volte in cui è stato chiamato in causa ha fatto bene (sia a destra che a sinistra). Il Milan è soddisfatto, ma è ancora presto per stabilire quale sarà il futuro del giovane esterno portoghese. Questo perché il Manchester United non ha ancora preso una decisione.

Diogo Dalot e Brahim Diaz
Nella foto: Diogo Dalot e Brahim Diaz

I Red Devils, come riporta il quotidiano Tuttosport, hanno speso 22 milioni per prelevarlo dal Porto, ma non ci hanno puntato tantissimo visto che il ragazzo ha collezionato appena 35 presenze in due anni. Tuttavia, il club inglese non ha voluto concedere al Milan l’opzione d’acquisto, segno evidente che vuole vedere come andrà la stagione.

Stando all’indiscrezione riferita dal noto giornale sportivo, l’intermediario italiano di Diogo Dalot, il manager Gabriele Giuffrida, sta tessendo la tela con il Manchester per capire se ci sarà margine di trattativa, soprattutto se il terzino lusitano dovesse esprimere la volontà di rimanere al Milan.

TAG:
calciomercato Diogo Dalot

ultimo aggiornamento: 04-11-2020


Milan, il piano per tenersi Brahim Diaz: due le opzioni

Maradona, operazione riuscita: il Pibe de Oro sta bene