Lettera di Franco Baresi al popolo rossonero. E sull’emergenza Coronavirus: “Il mio pensiero a rischia la propria vita per salvare quella degli altri”.

L’ex difensore e capitano del Milan, Franco Baresi, in questo momento di grande difficoltà, ha voluto dedicare un pensiero ai tifosi. Ecco le sue parole pubblicato sul sito web ufficiale della società rossonera, acmilan.com.

“Cari amici – scrive Baresi – ho sentito il bisogno di farvi partecipi di alcune mie riflessioni scaturite da questo momento particolare. Siamo tutti di fronte a una situazione inedita che ci priva della nostra quotidianità. Durante questo periodo di ritiro forzato, coltiviamo le nostre passioni e contribuiamo alla costruzione di un mondo migliore per le prossime generazioni”.

Teun Koopmeiners Matteo Gabbia zaracho Ariedo Braida Ralf Rangnick runic Spalletti Ralf Rangnick Robinson Alexis Saelemaekers Matias Viña Ricardo Rodriguez Bernard Arnault Bernardeschi Januzaj Cengiz Under Elliott David Han Li Arnault Cassano Boban Becir Omeragic Stanislav Lobotka Juan Foyth ranking uefa Casa Milan Demiral Dani Olmo Gazidis

“Il mio pensiero – aggiunge la bandiera milanista – va a quanti ora ogni giorno si mettono in gioco rischiando la propria vita per salvare quella degli altri. In questi giorni ho visto tanta sofferenza e tanto eroismo e dove c’è eroismo, c’è speranza. Noi tutti siamo coinvolti e impegnati per proteggere ciò che è più prezioso, la nostra salute e quella dei nostri cari”. 

“Anche noi abbiamo sfide importanti, non c’è bisogno di individualità, ma di una squadra che sia tale non solo in campo, perché tutti abbiamo un ruolo che comporta aspettative e responsabilità. Le persone sono il cuore dell’attività di un’azienda. Sono quindi convinto che con la qualità del lavoro di tutti – conclude Franco Baresi – con il rispetto e la fiducia, valori in cui ho sempre creduto, riusciremo insieme a contribuire a portare in alto il blasone del nostro glorioso club”.

TAG:
Franco Baresi slider

ultimo aggiornamento: 03-04-2020


AIC, Tommasi: “Per concludere la Serie A serviranno almeno 45 giorni”

Bollettino Coronavirus: 119.827 casi totali, 14.681 morti, 19.758 guariti