Le parole del numero uno della Federcalcio, Gabriele Gravina: “Abbiamo vissuto giorni di grande difficoltà e complessità”.

Ai microfoni di Sky Sport, il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha parlato della ripresa del campionato. “Il calcio ne esce rafforzato – ha dichiarato – l’incontro con il ministro Spadafora è stato molto positivo. Ci siamo tolti un peso che portavamo dentro da molto tempo. Abbiamo dialogato costantemente e ci sono stati anche molti confronti interni. Adesso serve responsabilità, e anche un pizzico di fortuna“.

“La preoccupazione è stata molto forte – ha aggiunto il numero uno della Federcalcioabbiamo vissuto giorni di grande difficoltà e complessità, convivendo anche con mecenatismo e cialtronismo. Più di una volta ho pensato al peggio ma ogni momento duro abbiamo avuto sempre la consapevolezza che il calcio italiano dovesse ripartire“.

Krunic Nicchi Cellino Spadafora San Siro Milan Genoa CONI

L’emergenza Coronavirus in Italia non è ancora cessata. Non è da escludere, quindi, che ci possa essere un nuovo stop: “Il nostro piano B è molto chiaro ed è contenuto all’interno di una delibera di Consiglio Federale che prevede in caso di nuova momentanea sospensione del campionato di fare ricorso ai playoff e ai playout, per far sì che ci siano risultati legati al merito sportivo. Nel caso in cui la Serie A dovesse subire una sospensione definitiva utilizzeremo un algoritmo, legato ai risultati ottenuti sul campo, in modo che si arrivi alla definizione di questo campionato. Ci sarà la cristallizzazione della classifica e sarà comunque utilizzato anche l’algoritmo”.

Nel corso dell’intervista, Gravina ha parlato anche dell’inizio della prossima stagione: “Se il campionato ripartirà il 12 settembre cercheremo di mettere varie partite anche intorno a Natale, in modo da terminare tutto in tempi giusti. L’auspicio è che si possa riprendere nel migliore dei modi e che possa andare tutto liscio, altrimenti potremmo pensare a un nuovo format”.

TAG:
Gabriele Gravina Serie A

ultimo aggiornamento: 30-05-2020


Duarte: “Voglio dimostrare il mio valore. Ibra? Fa la differenza”

Mercato Milan: Eder Militao tra i nomi per la difesa