Le parole del numero uno della Federcalcio, Gabriele Gravina: “Il problema è la gestione dei flussi”, ha dichiarato al quotidiano Avvenire.

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha un obiettivo ben preciso: riportare i tifosi allo stadio. Il numero uno della Federcalcio ha affrontato la questione nel corso di una intervista concessa al quotidiano Avvenire. Ecco le sue dichiarazioni: “Stiamo lavorando perché i tifosi possano tornare a vivere l’evento calcistico. Lavoriamo su percentuali, pensiamo oggi ad un 25 percento. Il problema è la gestione dei flussi. Saremo pronti a ragionare su questo processo nel momento in cui lo stesso Comitato Tecnico Scientifico ci darà la possibilità di fa accedere i tifosi negli stadi”.

Krunic Nicchi Cellino Spadafora San Siro Milan Genoa CONI

Nel corso dell’intervista, il presidente Gravina ha parlato anche della Nazionale italiana allenata dal c.t. Roberto Mancini: “Non conta una vittoria agli Europei – ha affermato in merito agli azzurri – ma il processo che porta alla vittoria. La vittoria è di un giorno, il successo dura di più ed è frutto di un processo che è quello appunto dei giovani, della condivisione, di una Federazione aperta, di una Nazionale dei tifosi. Abbiamo il compito di gestirla ed organizzarla al meglio. E l’entusiasmo di tanti giovani appassionati ci fa ben sperare”.

TAG:
FIGC Gabriele Gravina

ultimo aggiornamento: 02-07-2020


Milan, Rangnick vuole Szoboszlai: ma bisogna fare i conti col Napoli

Leao a Milan TV: “Le prossime gare sono delle finali”