Le parole del numero uno della Federcalcio, Gabriele Gravina, al quotidiano Il Mattino: “Mi auguro di riaprire gli stadi già in estate”.

Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ha rilasciato un’intervista al quotidiano Il Mattino nel corso della quale ha parlato anche della possibile riapertura degli stadi al pubblico. “Mi auguro già in estate – ha dichiarato – migliorando l’andamento dei contagi, spero si possa consentire un accesso parziale agli impianti di calcio. Sarebbe una straordinaria iniezione di fiducia e di entusiasmo”.

Dopo tante polemiche, il calcio ha fissato finalmente una data precisa per la ripartenza: “È una grande soddisfazione, un risultato straordinario per il calcio, non per me stesso. Ho svolto con fatica e determinazione un compito in cui ho sentito forte il senso di responsabilità che il ruolo mi impone. Andare oltre gli interessi di parte è stato difficile, ma necessario”.

San Siro

Queste, invece, le considerazioni di Gravina in merito al tanto discusso algoritmo, che dovrebbe definire la classifica in caso di nuovo stop al campionato: “L’obiettivo è assegnare in campo i verdetti di questo campionato. Cambiare format in corsa sarebbe stato necessario se non ci fossero state le condizioni per la ripartenza. È stato sollevato molto rumore senza nemmeno conoscere di cosa di tratta. Non vogliamo chiamarlo così? Chiamiamolo criterio per la definizione delle graduatorie ispirato al merito sportivo. Se il campionato si dovesse fermare un’altra volta, non ritengo giusto, ad esempio, cristallizzare la classifica senza tenere conto delle gare che restano da giocare, con club che magari ne hanno giocate di meno rispetto ad altri. Sarà ispirato a un principio di equità e buon senso”.

TAG:
FIGC Gabriele Gravina Serie A

ultimo aggiornamento: 04-06-2020


Massaro sulle cinque sostituzioni: “È positivo”

Ibra lancia segnali al Milan