Fabio Capello: "Ibra non ha scelto il Milan per soldi"

Capello: “Ibra non ha scelto il Milan per soldi”

L’ex tecnico rossonero non ha dubbi: “Ibrahimovic riporterà la squadra in alto, molto in alto”.

Ai microfoni di Tuttosport, l’ex allenatore del Milan, Fabio Capello, ha parlato del ritorno in rossonero di Zlatan Ibrahimovic: “È il colpo che serviva – ha dichiarato – lo svedese porterà tutto il suo carisma e tutta la sua debordante personalità in una squadra che aveva bisogno come il pane di un campione del genere. L’età non va in campo. Con lui il Milan potrà arrivare in alto, molto in alto. Perché questa scelta? Una cosa è sicura: non l’ha fatto per soldi. Ma per orgoglio. Lui è uno che ha grandi qualità e ha voglia di sciorinarle in campo. Per i tifosi, certo, ma soprattutto per la squadra. Per cercare di farla tornare ai livelli del passato dopo un periodo buio, di oscurantismo. Il suo talento aiuterà tutti i compagni a crescere. Nello spogliatoio si sentiva la mancanza di un leader come lui. Avere Ibra costituisce uno stimolo per tutto l’ambiente e in particolare per gli altri giocatori. Lui va in campo solo per vincere, come Ronaldo. E la squadra potrà solo beneficiarne”.

Ancelotti Zlatan Ibrahimovic Tassotti
Fonte foto: Imago/Image Sport

Fabio Capello: “Ibra-Piatek? Decide Pioli”

Da capire se Ibra potrà giocare in coppia con Piatek: “Questo – ha affermato Capello – lo può e lo deve dire solo l’allenatore. Io non voglio entrare in queste cose. Non so se Piatek sia il partner ideale per Zlatan oppure se lo è un altro. Però posso dire con certezza che Ibra ha sempre fatto giocare bene chiunque stesse al suo fianco. E questo non mi pare poco. Mi riferisco ad alcuni centrocampisti, diciamo uno in particolare, che s’inserivano arrivando da dietro e a cui lui regalava spazi preziosi. Un mediano che è andato addirittura in doppia cifra a livello di gol (il riferimento è ovviamente a Nocerino) battendo il record di Benetti”.

Aggiornato il: 29-12-2019