Sparta Praga-Milan è finita con il risultato di 0-1. Ecco quanto dichiarato nel post partita dall’allenatore rossonero Pioli.

È finita con il risultato di 0-1 la partita di Europa League, Sparta Praga-Milan. Ecco quanto dichiarato nel post gara dall’allenatore rossonero Pioli.

Stefano Pioli
Stefano Pioli

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, a proposito di Hauge ha affermato: “Sta facendo molto bene, può ancora crescere tanto, ha grandissime qualità, siamo molto soddisfatti della sua prestazione”.

Sullo stato di forma del Milan ha poi dichiarato: “Da quando ho conosciuto bene i miei giocatori ho avuto subito fiducia, il gruppo ha qualità, poi è chiaro, non era facile pensare a tutti questi risultati. Siamo bravi a preparare le partite, giocarle al massimo e dimenticarle in fretta. Sono molto soddisfatto, i giocatori che abbiamo utilizzato meno ci hanno permesso di mantenere alto il livello degli allenamenti e stasera lo hanno confermato. Ho un gruppo serio e di alte qualità morali”.

Per quanto riguarda l’Inter senza coppe: “Non penso a cosa faranno i nostri avversari, dobbiamo pensare al nostro percorso, preparaci alla gara col Parma che sarà molto difficile, è una squadra che può far male avendo gli spazi. Gli avversari sono forti. Inter, Juventus, Napoli, Roma, Lazio, Atalanta… Dobbiamo provare a migliorare il campionato dell’anno scorso”.

Su Paolo Rossi: “Sono molto triste per la scomparsa di Paolo. È stato un compagno, ci ho giocato quando lui era già Pablito e io ero un ragazzino. Una persona disponibile, serena, sono molto dispiaciuto, faccio le condoglianze alla famiglia. Era una persona sempre disponibile ad aiutarti, sempre serena e sorridente. Era determinato a dare il massimo con una serenità importante, pur avendo vinto tutto. Le persone semplici spesso sono le più importanti”.

TAG:
Europa League Pioli slider Sparta Praga-Milan

ultimo aggiornamento: 10-12-2020


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Europa League, Dalot a Sky: “La squadra è stata fantastica”

Milan, la rassegna stampa: corsa inarrestabile