La proprietà rossonera ha già messo in chiaro la questione: l’Europa League va presa sul serio. In ballo ci sono prestigio e una ventina di milioni.

Vietato snobbare l’Europa League. Il diktat arriva dai piani alti di Casa Milan. Più su di Gazidis e Maldini. Come riporta il Corriere della Sera, infatti, i vertici del fondo Elliott sono stati chiarissimi: la mission aziendale è arrivare fino in fondo alla competizione europea.

Casa Milan
Nella foto: Casa Milan

L’Europa League, dunque, non è un obiettivo secondario per il Milan. Al contrario: il torneo va preso molto sul serio. Questione d’immagine? Anche. Ma in ballo ci sono soprattutto una ventina di milioni, soldi che farebbero comodo alle casse del club di via Aldo Rossi. Elliott, dunque, ci tiene: Pioli e la squadra sono invitati a dare il massimo.

Il piano è chiaro ma non certo semplice: battere il Lille, scappare a +5 dalle inseguitrici e mettere un piede e mezzo nei sedicesimi. Così facendo il Milan potrebbe affrontare le restanti tre partite del girone con maggiore serenità e concentrarsi sulla corsa in campionato.

TAG:
Elliott Europa League Milanello

ultimo aggiornamento: 05-11-2020


Milan, rassegna stampa: Europa League, Ibra c’è

Pioli: “Obiettivo Champions. Alleno una squadra seria”