Krunic, Brahim Diaz e Hauge regalano al Milan la prima vittoria nella fase a gironi di Europa League. Ottima partenza per la squadra di Pioli.

Altro giro, altra vittoria. Il Milan dei gregari espugna il “Celtic Park” di Glasgow grazie ai sigilli di Krunic, Brahim Diaz e Hauge. Seconde linee a segno, dunque: Pioli scopre nuove certezza, la sua è una squadra piena zeppa di talento e giocatori ambiziosi, con voglia di imporsi.

Calhanoglu e Rebic fuori per infortunio, Calabria, Bennacer e Leao in panchina per scelta tecnica (l’algerino e il portoghese entreranno in campo nel secondo tempo): Pioli disegna un Milan alternativo, ma comunque efficace anche in zona gol. Krunic sblocca il match sfruttando un assist al bacio di Castillejo, Brahim Diaz si mette in proprio realizzando una rete da campione.

Brahim Diaz
Nella foto: Brahim Diaz

Nella ripresa, l’uscita di Kessié e Ibrahimovic e il successivo calo dei rossoneri lasciano spazio alle ripartenze del Celtic, che torna in partita a quindici minuti dalla fine (a segno Elyounoussi sugli sviluppi di un calcio d’angolo). Ma è giusto un dettaglio. Nel finale, infatti, il gol di Hauge ristabilisce le distanze in un match che gli ospiti hanno condotto senza troppi affanni. Il cammino europeo, dunque, comincia nel migliore dei modi.

TAG:
Celtic-Milan Europa League slider

ultimo aggiornamento: 22-10-2020


Massara: “Vogliamo fare meglio dell’anno scorso”

Europa League, Pioli: “Era importante dimostrare di non essere una squadra normale”