Boban accusa Elliott, la proprietà replica puntando il dito sul lavoro svolto dalla dirigenza. Che caos in Casa Milan!

Stavolta il Milan ha veramente toccato il fondo. Il momento peggiore sembrava essere alle spalle, invece l’Atalanta ha riportato tutti alla triste realtà. Il 5-0 è una mazzata tremenda, che i tifosi non possono in alcun modo digerire né tollerare. Perché la squadra, a Bergamo, con il suo atteggiamento irritante, ha mancato di rispetto a tutti. Colpevoli? Tutti, nessuno escluso: da Elliott ai calciatori fino all’ultimo membro dello staff rossonero.

Boban Becir Omeragic Stanislav Lobotka Juan Foyth ranking uefa Casa Milan Demiral

A Casa Milan, come riporta il Corriere della Sera, è un tutti contro tutti. Al termine del match, Boban – inutile girarci intorno – ha puntato il dito contro la società: “Mercato? Cercheremo di fare del nostro meglio rispetto a quello che ci permetteranno di fare”. Parole che avrebbero mandato su tutte le furie la proprietà. Elliott, infatti, pensa che le principali responsabilità siano dei dirigenti (quindi di Maldini e dello stesso Boban), i quali avrebbero speso male il budget messo a disposizione per la campagna acquisti estiva. Insomma, una situazione a dir poco paradossale, che getta ombre sul futuro del club rossonero. A rimetterci, come sempre, sono i tifosi, che anche ieri hanno mostrato tutto il loro amore per questi colori riempendo il settore ospiti dello stadio bergamasco.

TAG:
Boban Elliott Maldini slider

ultimo aggiornamento: 23-12-2019


Milan, strada in salita per Todibo: il punto sulla trattativa

Elliott accusa Maldini: e c’è chi vuole le sue dimissioni