Secondo Tuttosport, i rossoneri potrebbero venire incontro a Donnarumma e confermare l’attuale ingaggio da 6 milioni senza ricorrere ai bonus.

Duecento (più una) partite con la maglia del Milan, ora anche la fascia da capitano. Il tutto a 21 anni. Gianluigi Donnarumma sta bruciando le tappe. Anche contro l’Atalanta, il portiere rossonero è stato decisivo. Gigio non ha potuto fare nulla sul gol fortunoso di Zapata, ma pochi minuti prima aveva disinnescato con un guizzo il rigore calciato da Malinovskyi.

Luis Maximiano Reina Gianluigi Donnarumma

Insomma, Donnarumma è un elemento imprescindibile per il Milan. Ed è anche un leader riconosciuto dallo spogliatoio, nonostante la giovanissima età. Per questo i vertici di via Aldo Rossi vogliono trattenerlo a ogni costo. Gigio, che indosserà i gradi di capitano anche nelle prossime due gare di campionato contro Sampdoria e Cagliari (Romagnoli ha finito anzitempo la sua stagione), è un simbolo del club, una “bandiera”. Secondo quanto riportato dal quotidiano Tuttosport, che si sofferma sulla trattativa per il rinnovo del contratto del giocatore, la società rossonera potrebbe anche arrivare a proporre lo stesso ingaggio attuale (6 milioni di euro netti all’anno, senza ricorrere ai bonus), con durata dell’accordo che oscilla tra il 2023 e il 2025. A breve i dirigenti di Casa Milan incontreranno Mino Raiola.

TAG:
Donnarumma

ultimo aggiornamento: 25-07-2020


L’area tecnica vuole Ibra: convinta anche la proprietà?

Calhanoglu al centro del Milan: e il club se lo tiene stretto