Gigio Donnarumma ha comunicato a Raiola la sua intenzione di restare al Milan. Restano, però, alcuni nodi da sciogliere.

Uno degli obiettivi del Milan è “blindare” Gianluigi Donnarumma. Il giovane portiere ha il contratto in scadenza a giugno, ma ha già fatto sapere di voler restare in rossonero. Bisogna, però, trovare un accordo che soddisfi tutte le parti in gioco (compreso Mino Raiola, storico manager di Gigio).

Mino Raiola Dumfries
Nella foto: Mino Raiola

Come riporta il Corriere della Sera, che si sofferma proprio sulla trattativa per il rinnovo di Donnarumma, ci sono ancora alcuni nodi da sciogliere prima di arrivare alla tanto attesa fumata bianca. In primis quello legato allo stipendio del giocatore. Attualmente Gigio guadagna 6 milioni di euro netti a stagione, la sensazione è che si possa chiudere a 7 milioni.

Raiola, però, vorrebbe inserire una clausola rescissoria da attivare in caso di mancata qualificazione del Milan alla Champions League, ma il responsabile dell’area tecnica rossonera, Paolo Maldini, non è assolutamente d’accordo.

La redazione di Notizie Milan - giovane, dinamica e indipendente - vive il mondo rossonero 24 ore su 24.
Una passione a 360°, che si fa professione per raccontare in modo libero e scrupoloso le vicende del Diavolo.
Dalle news al calciomercato, dalle partite ai social, da Milanello a San Siro: la nostra missione è tenervi sempre aggiornati.
Perché Notizie Milan c’è, sempre e comunque, che si vinca o che si perda. Per i nostri lettori, per noi che amiamo questi colori.

Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Notizie Milan su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per scaricare la nostra APP

Riproduzione riservata © 2021 - NM

calciomercato

ultimo aggiornamento: 18-12-2020


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Mercato, Milan a caccia di un difensore: Lovato, Simakan e Kabak i nomi

Da Milanello: Theo e Ibra in gruppo, Kjaer ancora a parte