Donnarumma-Milan, rinnovo in salita: addio a giugno?

Donnarumma-Milan, rinnovo in salita

Raiola proverà a ottenere un aumento: Donnarumma vorrebbe restare in rossonero, ma convincere il suo manager sarà un’impresa complicata.

“Niente è impossibile ma non ne abbiamo mai parlato”. Mino Raiola ha rimandato la questione relativa al rinnovo di Gianluigi Donnarumma. Come riporta La Gazzetta dello Sport, il manager di Gigio aspetta una mossa che da via Aldo Rossi non è ancora arrivata. Ma il tempo comincia a stringere: il contratto del giovane portiere, infatti, scadrà nel 2021 e il rischio che possa lasciare il club a parametro zero è concreto.

Donnarumma Milan-Udinese

La palla passa, dunque, al Milan, che dovrà analizzare bene la situazione sia dal punto di vista economico che sportivo. Lo scenario più verosimile – scrive la Gazzetta – resta quello di una separazione a giugno. Le parti, comunque, si incontreranno a fine stagione per trovare una soluzione. Secondo il quotidiano Tuttosport, sarà dura convincere Mino Raiola, intenzionato a strappare le migliori condizioni possibili per il suo assistito. Donnarumma guadagna attualmente 6 milioni di euro netti all’anno, ma il suo procuratore chiederà un ritocco verso l’alto. Uno stipendio da 7 milioni potrebbe mettere tutti d’accordo. Tutti tranne Elliott, che ovviamente potrebbe opporsi all’operazione. Una cosa è certa: il futuro di Gigio resta incerto. E occhio ai possibili colpi di scena.

Aggiornato il: 15-02-2020