Donnarumma-Milan, possibile rinnovo di un anno a cifre minori

Rinnovo di un anno e sconto: l’idea del Milan per Donnarumma

Sarà difficile, per non dire impossibile strappare un accordo a lunga scadenza con Donnarumma, visto l’ingaggio da 6 milioni. Ma il Milan pensa a un piano B.

Nei prossimi mesi capiremo meglio se Donnarumma può restare al Milan o se, invece, non ci sono le condizioni per rinnovare il contratto in scadenza nel 2021. Gigio ha già manifestato la volontà di rimanere in rossonero, ma la sua permanenza è ancora incerta (e piuttosto complicata). I vertici di via Aldo Rossi proveranno a convincere il ragazzo e il suo manager, Mino Raiola, ma la strada è in salita. L’ostacolo, ovviamente, è rappresentato dai 6 milioni di euro netti all’anno che il giocatore percepisce attualmente.

Juan Musso Donnarumma Milan-Udinese

Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, visto che un immediato prolungamento a lungo termine (magari fino al 2025) appare molto difficile, l’idea che circola con maggiore insistenza a Casa Milan è quella di un rinnovo per un solo anno. La società milanista potrebbe chiedere a Donnarumma di “accontentarsi” di un ingaggio da 5 milioni cash, più qualche bonus generoso, fino al 30 giugno 2022. Un sacrificio? Mica tanto… Ma se da una parte Gigio potrebbe anche accettare la proposta del Milan, dall’altra Raiola potrebbe opporsi, consapevole di poter strappare condizioni più favorevoli – ovviamente altrove – per il suo assistito.

Aggiornato il: 01-05-2020