Donnarumma, l'idea del Milan: rinnovo con clausola rescissoria

Rinnovo con clausola rescissoria, ecco l’idea del Milan per trattenere Donnarumma

I rossoneri sarebbero intenzionati a proporre a Gigio Donnarumma un rinnovo di contratto di due anni con annessa clausola di rescissione.

Una clausola rescissoria per “tutelare” Donnarumma e spingerlo a rinnovare il contratto. Sarebbe questa, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, l’ultima idea del club rossonero per convincere il giovane portiere a firmare il prolungamento. Stando all’indiscrezione riferita dal noto quotidiano sportivo della Capitale, i vertici di via Aldo Rossi sarebbero pronti a offrire a Gigio un accordo di due anni alle stesse cifre attuali (6 milioni di euro netti a stagione), con l’inserimento, come detto, di una clausola di rescissione che permetta al ragazzo di scegliere un’altra destinazione in futuro nel caso in cui il Milan non riuscisse a progredire.

Luis Maximiano Reina Gianluigi Donnarumma

Donnarumma ha sempre dato la priorità alla squadra che l’ha cresciuto e lanciato tra i professionisti, mentre il suo rappresentante, il manager Mino Raiola, sarebbe preoccupato dalla situazione della società milanista, che potrebbe in qualche “bloccare” la crescita del suo assistito. La soluzione appena descritta, però, potrebbe mettere d’accordo tutti, consentendo ai dirigenti rossoneri di prendere tempo e trattenere il portiere almeno per un altro anno, con la speranza che il nuovo progetto di Gazidis e Rangnick possa sbocciare.

Aggiornato il: 29-05-2020