Sarebbe questa, secondo La Gazzetta dello Sport, il piano del club rossonero per il prolungamento del contratto di Gianluigi Donnarumma.

Il futuro di Gianluigi Donnarumma tiene banco a Casa Milan. Il giovane portiere vorrebbe restare – su questo non c’è dubbio – ma ai buoni propositi dovranno seguire i fatti. E non sarà facile convincere il suo manager, Mino Raiola. Il contratto di Gigio scadrà nel 2021, quindi il rischio di perderlo a parametro zero tra un anno esiste. Se le parti non dovessero raggiungere un accordo per il prolungamento, dunque, i vertici di via Aldo Rossi sarebbero obbligati a cedere il giocatore già questa estate.

Luis Maximiano Reina Gianluigi Donnarumma

Ovviamente, Donnarumma e il suo entourage non accetteranno un’offerta al ribasso. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, i dirigenti rossoneri stanno studiando in piano ben preciso per provare a trattenere Gigio. Il Milan potrebbe proporre all’estremo difensore un contratto più breve (magari di un solo anno, quindi fino al 2022), con uno stipendio leggermente inferiore a quello attuale (5 milioni netti) ma con un bonus importante per la Champions. Una soluzione alternativa che potrebbe andar bene a Raiola. Donnarumma è legato all’ambiente milanista e sarebbe felice di proseguire la sua avventura in rossonero. Ma bisogna trovare un accordo (o almeno un compromesso).

TAG:
Donnarumma Mino Raiola slider

ultimo aggiornamento: 30-04-2020


Calhanoglu tira ma non segna: la statistica

Spadafora: “Se non c’è accordo sul protocollo, stop al campionato”