Commisso: "Milan-Juve? Non sono l'unico a parlare di ingiustizie"

Commisso: “Visto cos’è successo al Milan? Non sono l’unico a parlare di ingiustizie”

Dopo gli episodi di Milan-Juventus, il patron della Fiorentina, Rocco Commisso, è tornato a parlare della questione arbitri.

L’arbitraggio di Valeri in Milan-Juventus ha lasciato molto a desiderare. A cominciare dal dubbio calcio di rigore concesso ai bianconeri. Anche Rocco Commisso, come riporta Calciomercato.com, ha parlato della partita giocata a San Siro: “Voglio essere molto molto rispettoso del calcio italiano – ha dichiarato – e voglio portarlo avanti. Ieri sera si è visto cosa è successo al Milan. Non sono solo io a parlare dell’ingiustizia che ho visto, ci sono anche altre squadre. Credo che fare passi avanti col Var sia una buonissima cosa per il calcio”. 

Stefano Pioli derby Milan

Il patron Commisso, dunque, è tornato a parlare degli arbitri dopo lo sfogo post Juventus-Fiorentina. Anche Stefano Pioli, intervistato al termine del match di Coppa Italia, ha protestato per il penalty fischiato alla Juve: “Mi sono arrabbiato perché c’era un fallo su Ibra a inizio azione, vicino all’area della Juve. Mi ricordo che alla riunione che abbiamo fatto con gli arbitri ci mostrarono il rigore dato in Cagliari-Brescia e dissero che fu un errore assegnarlo. È la stessa situazione. Quando si salta si usano le braccia, Calabria non vedeva il pallone. Comunque, ora recuperiamo le energie e pensiamo alla partita col Torino. Se mi sento danneggiato dall’arbitro? Mi sento orgoglioso della squadra, un po’ meno di altre cose”.

Aggiornato il: 14-02-2020